CASA IN EREDITA’: Cosa fare, tasse da pagare e Dichiarazione di Successione

Con questo post proverò a spiegarvi tutte le procedure de eseguire quando si riceve una casa in eredità, mostrando quali sono le tasse da pagare, chi deve pagarle e quali dichiarazioni vanno effettuate quando si riceve un immobile in eredità.

Quando si eredita una casa, viene applicata una tassa sulle successioni sull’immobile. Sono obbligati al pagamento dell’imposta gli eredi, che però possono sempre rinunciare all’eredità e non pagare l’imposta. In questo caso la rinuncia deve essere fatta con una dichiarazione, ricevuta da un notaio oppure dal Cancelliere del Tribunale del circondario in cui si è aperta la successione.
Un’altra tassa da pagare è la base imponibile, ossia il valore dei beni su cui calcolare l’imposta prendendo a riferimento la rendita catastale rivalutata del 5% e poi moltiplicata per dei coefficienti specifici. Al valore ottenuto si applicano poi delle aliquote diverse a seconda del grado di parentela esistente tra la persona deceduta e l’erede e si considera la franchigia, ossia l’importo sopra il quale si applica la tassa.
Oltre all’imposta di successione quando si eredita una casa, ci sono le imposte ipotecaria e catastale. Queste sono pari, rispettivamente, al 2 e all’1% del valore degli immobili, con un versamento minimo di 168 euro per ciascuna imposta, sempre che l’immobile non sia di lusso.
La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente. La nuova dichiarazione di successione e voltura catastale - con riferimento alle successioni aperte a decorrere dal 3 ottobre 2006 e salvo specifiche eccezioni - deve essere presentata esclusivamente per via telematica. dal contribuente tramite i servizi telematici, tramite un intermediario abilitato o presso l'ufficio competente dell'Agenzia delle Entrate.
Se il contribuente ha deciso di non avvalersi del servizio di voltura automatica tramite la presentazione della dichiarazione di successione, entro 30 giorni dalla registrazione della stessa deve presentare la richiesta di voltura degli immobili ai competenti uffici provinciali - Territorio dell'Agenzia.